- SITEMAP -

> PREVENTIVI <


 

Cell. 392-1596676



Condizionatore Samsung
Condizionatore
Condizionatore
Condizionatore
Condizionatore
Condizionatore
Condizionatore
Condizionatore
Condizionatore
Condizionatore
Condizionatore
Condizionatore
Motore Condizionatore
Motore Condizionatore
Motore Condizionatore
CONDIZIONAMENTO, NOZIONI BASE E UTILI CONSIGLI

Lo scopo di un climatizzatore è quello di mantenere in un ambiente un clima confortevole.

Il comfort a cui siamo abituati è determinato dalla combinazione di 3 fattori: temperatura, umidità e distribuzione dell'aria.

Per questo motivo gli scopi principali di un climatizzatore sono:

- il controllo della temperatura di un stanza (raffrescare / riscaldare)

- il controllo dell'umidità di una stanza (deumidificare, umidificare)

- l'ottimizzazione della portata d'aria (circolazione distribuzione)

- la pulizia dell'aria (filtrazione)

 

I climatizzatori fissi sono essenzialmente costituiti da due macchine: un'unità INTERNA che diffonde l'aria climatizzata nel locale, e un'unità ESTERNA che contribuisce allo scambio termico indispensabile per una climatizzazione ottimale.

Un climatizzatore fisso funziona come un frigorifero: sottrae calore da un ambiente e lo trasferisce all'esterno tramite un condensatore. Il refrigerante contenuto nel circuito trasporta all'esterno il calore. Il compressore, contenuto nell'unità esterna, lo mette poi in circolazione, garantendo silenziosità nell'ambiente interno. L'unità esterna e quella interna sono collegate da una canalina attraverso la quale passano il tubo del refrigerante e un cavo elettrico.

 

Se correttamente installato, un climatizzatore fisso consuma poco. Per condizionare un locale di circa 20 mq., utilizza meno energia di un normale asciuga capelli. Inoltre assorbe corrente in continuazione ma è in grado di mantenere la temperatura impostata funzionando, al massimo, per la metà del tempo. Perciò, se un condizionatore - da catalogo - assorbe in un'ora 1 kW, in realtà lo consumerà solo in due o tre ore di funzionamento. È preferibile scegliere climatizzatori che utilizzano la tecnologia INVERTER, che adegua la potenza all'effettiva necessità e riduce i cicli di accensione e di spegnimento.

 

Questo sistema consente una maggiore durata dell'apparecchio e un risparmio energetico superiore al 30%

 

Come tutti gli elettrodomestici, anche i climatizzatori per legge devono presentare una etichettatura energetica che ne indica la classe di efficienza. preferire sempre i prodotti di classe A, che è la migliore.

Scegliere prodotti di aziende iscritte ad Associazioni di Certificazione dei dati tecnici. Questa certificazione tutela il consumatore nella selezione dei climatizzatori in quanto garantisce che i dati in etichetta circa prestazioni di potenza refrigerante, caratteristiche ed efficienza energetica corrispondono a verità :

Scegliere marche e prodotti conosciuti

Marche sconosciute e climatizzatori a basso costo potrebbero essere costruiti con componentistica di bassa qualità e non garantire un adeguato servizio assistenza e ricambi.

Controllare il Paese di provenienza del climatizzatore

L'offerta asiatica a basso costo che ha ultimamente invaso il mercato è tecnologicamente e qualitativamente meno affidabile rispetto alle proposte di produttori che vantano una grande esperienza nel settore. Per ottenere il comfort migliore e risparmiare energia, è importante usare il climatizzatore in maniera corretta.

 

Temperatura degli Ambienti

 

La temperatura degli ambienti climatizzati deve essere compresa tra 25°C e 27°C. La differenza tra interno ed esterno non deve superare i 6°C. Il flusso d'aria non deve colpire direttamente le persone. Con i sensori di movimento, di cui alcuni climatizzatori sono dotati, il flusso d'aria viene orientato automaticamente. L'umidità relativa ideale deve essere compresa tra il 40% e il 60%.

In estate, a parità di temperatura interna, un livello di umidità più basso diminuisce la temperatura percepita. In inverno umidificare l'aria in un ambiente riscaldato evita quella sgradevole sensazione di secchezza.

 

Tenere sempre puliti i filtri dell'aria dell'unità interna. Alcuni fastidi respiratori che si attribuiscono ai climatizzatori sono in realtà dovuti a una scarsa pulizia dei filtri. Per la pulizia è sufficiente utilizzare acqua e sapone prima di mettere a riposo il climatizzatore.

 

È inoltre consigliabile schermare vetri e finestre esposti a sud e sud-ovest con tende, persiane o tapparelle. Le porte e le finestre, preferibilmente con doppi vetri, vanno sempre ben chiuse per evitare dispersioni termiche ed isolare l'ambiente climatizzato dagli altri locali. In questo modo si evita di far lavorare a pieno regime il sistema per compensare la differenza di temperatura tra gli ambienti e durante l'utilizzo del climatizzatore è consigliabile limitare l'uso di elettrodomestici ad alto consumo energetico (lavatrice, scaldabagno, lampade alogene ecc.) e, specialmente durante le ore più calde, evitare l'accensione di apparecchi che producono calore come forno, lavastoviglie e ferro da stiro, verificare il corretto smaltimento dell'acqua di condensa e effettuare una regolare manutenzione dell'impianto ogni due, tre anni per il controllo del refrigerante e la sostituzione dei filtri.

 

Classificazione

 

Si usa classificare i climatizzatori in base al tipo di applicazione, che può essere RESIDENZIALE (trattamenti aria per la casa e per i piccoli ambienti), o COMMERCIALE/INDUSTRIALE (per gli uffici, gli esercizi commerciali, i grandi spazi).

 

Si differenziano anche in base alla modalità di funzionamento, in quanto possono essere SOLO RAFFREDDAMENTO (in grado cioè di raffreddare l'ambiente, deumidificarlo, filtrarne l'aria, ma non anche di riscaldarlo), oppure IN POMPA DI CALORE (in grado anche di riscaldare il locale, grazie a una valvola d'inversione che attiva il circuito frigorifero per immettere nel locale quel calore prima trasferito all'esterno). Questi ultimi sono particolarmente indicati nelle situazioni in cui si è legati al riscaldamento centralizzato, perchè permettono di rendersi autonomi in quei periodi in cui il riscaldamento rimane spento per legge.

 

Condizionatori Monosplit

 

Le applicazioni monosplit consentono di collegare ad una unità esterna una sola unità interna.

Sono disponibili, sia solo raffreddamento che in pompa di calore, differenziate in base all'applicazione residenziale o commerciale/industriale:

- nelle classiche versioni con SPLIT A PARETE, il cui elegante design si armonizza gradevolmente con qualsiasi arredamento

- nelle versioni a SOFFITTO/PAVIMENTO, progettate per installazione a soffitto o a pavimento, dotati di eleganti unità interne che si adattano ad ogni ambiente, perfette sia per esigenze di condizionamento domestico che per piccole applicazioni commerciali

- nelle versioni CANALIZZABILI, che permettono di nascondere l'unità interna attraverso opere di cartongesso, e vedere solo eleganti bocchette d'aria

- nelle versioni PENSILI A SOFFITTO, CASSETTE PENSILI, PENSILI DA INCASSO, CANALIZZABILI DA CONTROSOFFITTO, UNITÀ A COLONNA, ideali per le applicazioni commerciali/industriali quindi per i negozi, le sale mostra, gli uffici, gli alberghi, i grandi spazi

 

Condizionatori Multisplit

 

Per quanto riguarda le APPLICAZIONI RESIDENZIALI, grazie ad un'unica unità esterna è possibile rinfrescare un'intera abitazione, un ufficio o un piccolo negozio. Il sistema multi consente di far funzionare fino a 9 unità interne collegate ad un'unica unità esterna, riducendo così lo spazio e i costi di installazione. Le unità interne, che possono essere controllate autonomamente, non richiedono una obbligatoria installazione simultanea. Per quanto riguarda le APPLICAZIONI COMMERCIALI/INDUSTRIALI, questi sistemi permettono di collegare 2 , 3 o 4 unità interne, anche di tipologia differente, ad un'unica esterna.

 

Tutte le unità funzionano con la medesima modalità (raffreddamento o riscaldamento) e vengono azionate con un telecomando. Ne consegue una distribuzione uniforme dell'aria anche in ambienti molto grandi e della forma irregolare. Le unità esterne multi hanno un design elegante e robusto e possono essere facilmente collocate su un terrazzo, un tetto o contro una parete esterna. I compressori di nuova concezione offrono una grande affidabilità, un ciclo di vita superiore ed un basso consumo energetico, generato in particolare dal funzionamento a carico parziale delle macchine. compressori controllati con inverter consentono una regolazione della capacità più precisa, grazie alla modulazione della frequenza d'alimentazione che ne determina l'aumento o la riduzione del numero di giri. I condensatori di tutte le unità esterne ricevono uno speciale trattamento anticorrosione in acrilico sulle alette, che garantisce una maggiore protezione nei confronti delle più avverse condizioni atmosferiche.

 

Deumidificatori

 

I deumidificatori portatili, disponibili in diversi modelli, mettono al riparo la casa dai pericoli derivanti dall'umidità, riducendo la quantità del vapore d'acqua in sospensione nell'aria. Poco ingombranti, leggeri, versatili, silenziosi, utili per asciugare il bucato ed efficaci anche a basse temperature, abbassano anche l'umidità assorbita dai mobili, dalle pareti, e da ogni altro oggetto presente nell'ambiente, evitando così la formazione di muffe, cattivi odori e danni ai materiali più delicati. Per una casa più asciutta e più salutare.

 



TI SERVE UN PREVENTIVO GRATUITO ? ANCHE A DOMICILIO !!!
Lasciaci il Tuo Numero, ti richiamiamo noi!


Inserisci qui il tuo Numero di Telefono:


oppure richiedilo ONLINE. ----> CLICCA QUI


Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'Sql345201'@'62.149.141.209' (using password: YES) in /web/htdocs/www.termoidraulicatorino.it/home/richieste.php on line 2
Connessione al DBMS non riuscita, causa lavori in corso il servizio verrą ripristinato al pił presto.